Il Progetto Care Box

Dai anche tu il tuo contributo al progetto: fai click qui sotto per scegliere la modalità con la quale preferisci donare e leggi più sotto le caratteristiche di questa importante iniziativa!




Pur con le limitazioni imposte dal Covid-19, nella serata del 29 Giugno il Rotary Monza Ovest ha formalizzato nella conviviale all’Hotel de la Ville il passaggio delle consegne dal Presidente Antonio Balini a Giuseppe Vargiu, Presidente Anno Rotariano 2020/2021.

La serata è stata altresì l’occasione per dare il via al Progetto “Care Box”, che si propone di aiutare, attraverso una fornitura settimanale di prodotti alimentari – e probabilmente a breve anche di cura della persona e della casa -, dalle trenta alle sessanta famiglie di Monza e Brianza che si trovano ad affrontare momenti di ristrettezze economiche correlate agli effetti che il Covid-19 ha causato e causerà ancor più nel prossimo futuro .

La peculiarità del progetto è che non ci si limita a fornire un “semplice” aiuto come la fornitura di vouchers da spendersi in specifiche catene di supermercati, ma attraverso la professionalità, le competenze e le conoscenze dei rotariani della zona, si offre una fornitura settimanale di un insieme di prodotti alimentari per tutto il prossimo semestre, riuniti appunto nella “Care Box”.

Si parte con un pacco predefinito di prodotti, del valore di circa 40 euro, che vengono direttamente acquistati alla fonte dal Rotary, basandosi altresì su donazioni in merce da parte dei fornitori, e mettendo in moto le innumerevoli conoscenze dei rotariani dei vari distretti italiani, per acquisti a prezzi di affezione di prodotti alimentari e non, direttamente alla fonte.

Ne scaturisce un effetto moltiplicatore, che unito ai contributi distrettuali e a quelli della Rotary Foundation (le due organizzazioni a livello più alto del singolo club, impegnate anch’esse in progetti di sostegno alle “Nuove Povertà”), può arrivare a raddoppiare le risorse finanziarie messe in campo dal Club e dai suoi sostenitori e sponsors.

In questa prima fase di start-up il Rotary ha catalizzato il supporto di Fondazione della Comunità di Monza e Brianza e di “Fight the Writers”, ma anche aziende radicate sul territorio, come Columbus Logistics, Apen Group, Pagani Industrie Alimentari, Galvanica Gentile ed altri che con contribuzioni dirette o fornitura gratuita di servizi hanno reso possibile raggiungere un valore iniziale di oltre 50.000 euro.

La scelta delle famiglie viene fatta privilegiando coloro che sono momentaneamente in difficoltà, coadiuvati in questo da Opera San Vincenzo, Servizi Sociali, Parrocchie e Forze dell’Ordine, che hanno una dettagliata conoscenza delle situazioni critiche sul territorio.

Le “Care Box” vengono confezionate da Columbus Logistics, che riceve le derrate direttamente dalle varie fonti e le distribuisce alle famiglie, sia permettendo il ritiro presso la propria piattaforma, sia attraverso Opera San Vincenzo (partner del progetto attraverso le sue “conferenze”) che si prende cura della distribuzione alle famiglie che non fossero in grado di un ritiro con propri mezzi.

È dunque un progetto che si basa sui fondamentali valori del Rotary, destinato a crescere a possibilmente a durare più a lungo di quanto inizialmente previsto, che verrà a breve replicato anche da altri club distribuiti sul territorio nazionale in modo da dar vita ad un network di assistenza che aiuterà concretamente tante famiglie in difficoltà a superare questo difficile momento.