2009-2010: Presidenza Franco Casati

Franco Casati

Il Futuro del Rotary è nelle Vostre Mani” cita il motto del Presidente Internazionale John Kenny, e Franco imposta il suo anno partendo da una verifica delle necessità ed aspettative del Territorio, sia locale che internazionale, per individuare i progetti più pertinenti.
Il “Progetto Sorriso”, con il supporto dei R.C. Milano Sud Est e Monza, permette di fornire al Villaggio dell’Arca in Kasakhstan, un potenziamento del gabinetto dentistico dotandolo di una apparecchiatura per radiografie panoramiche, che oltre a servire per i bambini del centro, sarà utile anche per la popolazione limitrofa.
L’Ospedale Italiano di Nazareth è oggetto di un generoso contributo, quale aiuto per estendere la propria capacità di ricovero, mentre i bambini di Butterfly Hill, in quel di Wijyavada, nella fondazione Care&Share, possono gustare una “montagna” di tortellini offerti dal nostro socio Paolo Pagani.
Nelle scuole di Monza, con il supporto di medici Rotariani del nostro ed altri Clubs, si sviluppa ARM/AIDS un progetto formativo e informativo per coinvolgere i ragazzi nelle tematiche dell’Aids, su come prevenirlo e combatterlo. Parallelamente si parla anche del fenomeno dell’alcolismo giovanile e delle sue implicazioni.
Brianza per Il Cuore”, in collaborazione con il R.C. Monza Est, viene diffusamente pubblicizzato al fine di rendere edotta la popolazione sui rischi ed i primi interventi legati agli attacchi cardiaci, conoscenza vuol dire prevenzione.
Il continuo supporto e coinvolgimento dei ragazzi del Rotaract, con una più fattiva partecipazione alle loro aspettative, lo scambio giovani, che ci vede ospitare una studentessa del Wyoming-USA, il film di natale che un nostro socio onorario sostiene per allietare le vacanze dei bambini meno abbienti e fortunati della Città, sono altre risposte alle domande del territorio. Al Ryla (Rotary Youth Leadership Award), partecipano due ragazzi del Rotaract, mentre altri quattro studenti extracomunitari della Confalonieri, possono usufruire di una borsa di studio per facilitare la prosecuzione della loro formazione scolastica.
Il Premio Professionalità viene conferito a Marco Meregalli quale riconoscimento per la Sua scelta di vita che lo ha portato ad interrompere un avviata carriera professionale per dedicare tutte le sue forze al sociale, e ai tanti meno fortunati con Handicap motori e/o ritardi psichici e cognitivi. Il contributo del Club all’eradicazione della Poliomelite, è stato oggetto di eventi e contributi che hanno permesso una importante elargizione; l’azione del Rotary a favore dei più bisognosi e per la pace nel mondo, viene più efficacemente divulgata anche con l’aiuto ed il supporto dei media locali.
Si inizia a mettere le basi per realizzare un data base che diventi un flessibile contenitore della storia del Club, mentre la gita sull’Adda, a bordo del neonato battello fluviale, che salpa nelle vicinanze del Leonardesco traghetto di Imbersago, raggruppa un ragguardevole numero di Soci e familiari che gustano scenari unici in una cornice di antico bucolico sapore, concludendo la bella giornata con un impareggiabile ed indimenticabile pic-nic sula riva del fiume.

Carica Socio Responsabile di commissione
Presidente Casati Franco
Vice presidente Villa Franco
Consigliere Vargiu Giuseppe Ammnistrazione del club
Consigliere Fichera Francesco Sostegno all’effettivo
Consigliere Rodella Andrea Pubbliche relazioni
Consigliere Murada Alceste Progetti di servizio
Consigliere Nori Guido Sostegno Rotary F. e Azione internazionale
Consigliere Cuccovillo Massimo Delegato per le nuove generazioni
Segretario Riva Alberto
Tesoriere Ioppolo Massimo
Prefetto Moi Mauro

Paul Harris Conferita a:
Mori Ferruccio
Premio Professionalità conferito a:
Meregalli Marco