Un pensiero per Massimo

Cari amici,
in questo periodo così difficile i giorni scorrono tutti uguali e nell’impossibilità di incontrarci per le nostre nostre conviviali (quanto ci mancano ora che ci viene impedito di vederci all’Hotel de la Ville!) è mancata l’occasione di ricordare l’amico Massimo Azzola che ci ha lasciato nel mese scorso. A questo proposito, pubblico qui sotto l’articolo di giornale a firma del nostro Alceste – che a me era sfuggito in quei giorni – e colgo l’occasione per augurare a tutti una Buona Pasqua anche se diversa dalle solite.

Versione PDF

I commenti sono chiusi.